Categoria: Cea gli Aquilotti

image_pdfimage_print

II EDIZIONE “PREMIO ERMINIO SIPARI 2024” – PARCO NAZIONALE D’ABRUZZO, LAZIO E MOLISE, scadenza: 30 aprile 2024

Con il Premio Sipari ci muoviamo nel campo della divulgazione naturalistica e scientifica e della conservazione e gestione della natura. Come solido riferimento abbiamo la storica esperienza del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e di suoi fondatori. Possiamo porre domande, cambiare le nostre abitudini di consumo e provare a ridurre la nostra impronta ecologica..
Sono tre le Sezioni alle quali è possibile partecipare: opera a stampa, tesi di laurea ed elaborato di studenti. Sarà il mio essere docente, ma i giovani sono insuperabili in visione, fantasia e concretezza. Mi aspetto molto e sono liberi di cimentarsi con testo narrativo, testo musicale, progetti, prototipi, videoclip, reels, podcast. Partecipate numerosi.


18 Febbraio 2024 0

GHIACCIAI E NEVI PERENNI – a rischio per il cambiamento climatico

L’alta montagna cambia rapidamente. L’iconico paesaggio dato dai ghiacciai e dalle nevi perenni rischi di diventare storia del passato. I cambiamenti climatici e l’innalzamento delle temperature stanno avendo un impatto notevole sulle riserve di ghiaccio in tutto il mondo. L’Italia con la sua zona temperata è in grande difficoltà ed è significativa la riduzione dei ghiacciai. Purtroppo si tratta di una criticità che si associa a desertificazione e perdita di biodiversità. Antartide e Artide non sono indenni e le masse glaciali si riducono anche ai poli. La consapevolezza è il primo passo per mitigare questi eventi da policrisi.


17 Febbraio 2024 0

LA MONTAGNA UNISCE: ripensiamo l’autonomia “differenziata” delle Regioni

Ripensiamo l’autonomia “differenziata” delle Regioni che divide e spegne entusiasmo e partecipazione.
La Montagna unisce ed è un eccezionale luogo di incontro e confronto. Tutti insieme, all’interno di una comune visione, si costruisce il migliore futuro possibile.
Sarà che ho percorso l’Italia in lungo in largo, ma come unica vera risposta vedo un sistema unitario che , in cordata come si fa in montagna, raggiunga obiettivi comuni.
Prendiamo quindi esempio dalle “terre alte” e dai montanari per il ruolo svolto e che continuano a svolgere, le prime per i globali benefici ecosistemici e gli altri per il comune presidio dei territori e il forte senso identitario.


12 Febbraio 2024 0

IL CAI a PESCARA, sabato 10 febbraio 2024

Conferenza nazionale del Club Alpino Italiano in Abruzzo.
Il Cai e la visione di futuro con cultura, natura, paesaggio, paesi, aree protette e clima, declinati nell’ambito della sostenibilità e del progresso.
Il Cai ha avuto sempre la capacità di anticipare visioni e proposte che ci accompagneranno significativamente nei prossimi decenni.
In una dimensione d’Appennino e di Meridione vedrei il Cai capofila di un progetto nazionale che caratterizzi e rilanci, attraverso l’Appennino, il valore identitario dell’Italia nel Mediterraneo.
Il Cai della Montagna che racconta il Sud nello spazio delle politiche europee (sostenendone la ripartenza) e di coesione (colmandole le disuguaglianze) agganciate anche alla SNAI e con le Green Community.


9 Febbraio 2024 0

NO A MEZZI MOTORIZZATI SUI SENTIERI!

In Umbria una chiara e forte azione di cittadine e cittadini sensibili e consapevoli ha manifestato per evitare che i mezzi a motore possano scorazzare liberamente sui sentieri
Il Presidente Generale Cai Antonio Montani sottolinea l’assurdità e l’anacronismo dell’emendamento alla legge regionale approvato lo scorso 20 dicembre dalla Regione Umbria.
Il Presidente Regionale CAI Umbria Gian Luca Angeli si pone a difesa dell’ambiente, delle montagne e delle persone che vi abitano, promuovendo un coordinato e aperto dialogo trasversale tra Istituzioni, Enti e Associazioni.


5 Febbraio 2024 1

Giornata mondiale zone umide 2024, l’importanza per il benessere umano

Le “zone umide” sono un ambiente di transizione. Un luogo “di mezzo” tra terra e acqua, con alterne e stagionali vicende tra questi due elementi. Zone nelle quali mi piace ritrovarmi. Sarà che sono abituato a percorrerle essendo nato negli Altopiani Maggiori d’Abruzzo, dove pantani e zone allagate si incontrano e attraversano anche in piena estate. Sarà che l’acqua mi piace, anche quando la sento sotto gli scarponi. Mi piacciono le voci dell’ambiente e tra queste il ritmico “ciac-ciac” e risucchio nell’acquitrino, un po’ come mi lascio prendere dal rumore delle foglie secche sotto le scarpe, o dalla neve appena crostosa che si apre al mio passaggio. Mi piace “riconnetermi” con la Natura in ogni possibile circostanza…il benessere che provo è notevole e per questo lo consiglio a tutti.


2 Febbraio 2024 0

24 gennaio 2024- GIORNATA INTERNAZIONALE DELL’EDUCAZIONE

EDUCAZIONE suona come parola magica in grado di aprire più porte. Attraverso l’istruzione riusciamo a comprendere. Grazie a conoscenza, curiosità ed esperienze riusciamo ad avvicinare le meraviglie del mondo che ci ospita e della vita che ci regala. Nel rispetto dei diritti umani, iniziando da quelli sanciti nella Carta dei diritti di bambini e bambine, troviamo modi per contrastare odio, sfruttamento ed emarginazione. Educhiamo i giovani a valori dati da principi etici e con esempi morali, per una cittadinanza globale di convivenza civile.


19 Gennaio 2024 0

RISERVA REGIONALE DEL BORSACCHIO in ABRUZZO – venerdì 12 gennaio 2024

Valore dei Parchi e delle Aree Protette
Il particolare Patrimonio Naturale insieme all’altrettanto Patrimonio Culturale d’Abruzzo ha portato all’istituzione di un singolare sistema di Aree Protette Nazionali e Regionali, con benefici ecosistemici per tutti, unici e irripetibili.
È questo il punto di partenza per creare un valore riconosciuto e riconoscibile, di qualità nella tutela, nelle produzioni e nell’offerta.
La nostra profonda affezione ai territori e alla sua gente è un’esperienza ad ampio respiro che si rinnova a ogni incontro e cresce nei legami sempre più stetti che invitano a tornare. Con il Cai il racconto dei luoghi si apre a conoscenza ed emozione, dal mare alla montagna. Le esperienze inducono silenzio, rispetto, desiderio di avvicinare e tutelare paesaggi, storie e luoghi che “in cammino” si è imparato ad amare.


12 Gennaio 2024 1

CLUB ALPINO ITALIANO- ESCURSIONE INVERNALE NOTTURNA AL FONDO DELLA SALSA, martedì 26 dicembre 2023

La Sezione Cai Castelli organizza un modo per vivere la Montagna d’Inverno. Si rinnova la proposta annuale di ritrovarsi nel piccolo paese montano di Castelli, apprezzandone la bellezza invernale con i colori della Montagna e quelli della tavolozza castellana riportati sulle splendide ceramiche realizzate da sapienti artigiani. Insieme in escursione per salire al Fondo della Salsa, imperdibile anfiteatro che ci pone al cospetto della imbiancata Parete Nord del Monte Camicia. Sicurezza, simpatia e amore per una Montagna che sia viva per natura e cultura. La Santa Messa in ricordo di persone care che la Montagna ha chiamato e che vivranno sempre in noi. Dalla Montagna si irradia un pensiero di PACE che riesca a porre fine alle terribili e guerre in atto.


20 Dicembre 2023 0

11 dicembre 2023 – Giornata Internazionale della Montagna, subito dopo, 16 dicembre a Carrara …

Sfortunatamente le montagne sono minacciate da cambiamenti climatici e dallo sfruttamento eccessivo
La Montagna è importante per la salute del pianeta, per i benefici ecosistemici, per il benessere delle persone, per la molteplicità delle culture
La giornata dell’11 dicembre evidenzia valori ambientali e invita a conoscere meglio le “terre alte”.
Lo scopo è quello di sensibilizzare la popolazione sull’importanza della preservazione dei territori montani e del loro progresso intesi come particolari e preziosi sistemi economici, sociali, culturali e identitari.
Le Alpi APuane sono un esempio di MONTAGNE MANGIATE DALL’UOMO.


9 Dicembre 2023 0