Categoria: ONU

image_pdfimage_print

5 giugno 2022 – Giornata Mondiale dell’Ambiente – 50a edizione – UNA SOLA TERRA

5 giugno 2022 – “La Giornata Mondiale dell’Ambiente ci ricorda che è il momento per la Natura”. Tra pandemia, crisi climatica e guerre facciamo intimamente nostro che la perdita di biodiversità, dovuta alla degradazione degli habitat, è strettamente legata alla vita dell’uomo sulla Terra.
La Giornata nacque 50 anni fa in Svezia, nel 1972, con la 1a Conferenza delle Nazioni Unite sull’Ambiente, svolta a Stoccolma dal 5 al 16 giugno 1972.
Lo slogan è eccezionale Only One Earth e testimonia che abbiamo a disposizione una sola ed unica Terra.
Eccezionale è anche la Dichiarazione di Stoccolma del 1972 con i suoi 26 PRINCIPI che da cinquant’anni racchiudono lucidi e attuali i diritti dell’ambiente e le responsabilità dell’uomo per la sua salvaguardia, anticipando Transizione Ecologia e Sostenibilità.


4 Giugno 2022 0

LA MONTAGNA AL CENTRO DI ATTENZIONE? Costituzione, disegno di legge, green communities, ASviS, SNAI, SNAMI, Villaggi degli alpinisti …

La Montagna è oggetto di attenzione. In questo periodo convergono proposte, progetti, finanziamenti e strategie diverse. L’attenzione posta dalla Costituzione a tutela di ambiente e biodiversità ha accelerato un evidente processo che è necessario sia partecipativo, di lungo corso e di visione.
Le varie misure vedono la montagna presente anche nei finanziamenti del Piano nazionale di ripresa e resilienza con un ruolo attivo espresso dalle Comunità (indicate come green communities).
Nell’ambito di un Patto per la Montagna c’è necessità di facilitare il dialogo interno tra Comuni montani e definire i rapporti città-montagna.
Tra le azioni, con il riconoscimento di funzioni e valori, va migliorata l’accessibilità ai servizi essenziali e alle infrastrutture digitali, il godimento effettivo – nelle terre alte – dei diritti fondamentali della persona.
La fragilità di montagna e montanari va considerata. Bisogna vigilare affinché i progetti non siano spalmati di verde (cosiddetti greenwashing) ma realmente sostenibili e portatori di progresso.


5 Aprile 2022 0

SICCITA’ NELLA GIORNATA MONDIALE DELL’ACQUA – 22 marzo 2022. La storia dell’acqua è storia dei luoghi e della civiltà umana.

Il dibattito sull’acqua e sulla gestione delle risorse idriche è crescente, ma non centrale. Le politiche nazionali e internazionali intervengono con obiettivi significati ma il traguardo resta sempre lontano.
La crisi climatica incide pesantemente sulla qualità delle risorse e sul loro uso. Sempre più si presentano eventi estremi con siccità e alluvioni. Il Mediterraneo è sensibile a queste variazioni evidenziate anche dal Rapporto IPCC dell’ONU. Uno dei temi chiave del Rapporto è la siccità in crescita, che sui territori condiziona società, economia, ambiente, gestione, infrastrutture, produzione e popolazione. Un’escursione al Lago del Corlo vicino a Feltre mi aiuta a documentare l’attuale situazione nel Bellunese.


22 Marzo 2022 0

RAPPORTO IPCC 2022 DELL’ONU – CHE COSA ACCADE AL CLIMA?

Il “Rapporto dell’ONU 2022” sul clima (conoscenza, impatti, adattamento, vulnerabilità, mitigazione) è stato elaborato da 270 climatologi provenienti da 67 nazioni diverse. Ad oggi è a più esaustiva e aggiornata rassegna sui cambiamenti climatici per i governi, la comunità scientifica internazionale e l’opinione pubblica mondiale. L’andamento del riscaldamento è allarmante, è in accelerazione e incide significativamente sugli ecosistemi, sulle attività e sulla qualità della vita nostra e di ogni altra specie vivente. Al documento dell’ONU si aggiunge il Rapporto 2011-2020 sulla Biodiversita’ in Italia.


7 Marzo 2022 0